Horner APG > Applicazioni > Boiler Control

Controllo Combustione Della Caldaia

Le caldaie a combustione utilizzate propriamente possono essere una fonte di energia molto efficiente. Il compito comunque può essere parecchio complicato, considerando le possibili anomalie e l’impatto sull’ambiente. Ecco perché l’analisi accurata dei gas di emissione e il successivo controllo del ciclo di combustione non solo può far risparmiare, ma anche dare ottimi risultati in termini di sicurezza e rispetto dell’ambiente.

Guardiamo questo sistema che controlla i fumi di sei generatori industriali. Ogni generatore può avere fino ad 11 input analogici, un output analogico e alcuni punti IO digitali. Tutti i dati devono essere configurabili, scalati e possono avere allarmi min/max. La maggior parte dei dati misurati devono essere calcolati da diverse unità di ingegneria, in base al combustibile utilizzato. I dati devono essere salvati in memoria e archiviati per riferimento e analisi futura.

In base ai requisiti del sistema, Horner ha sviluppato una soluzione composta da un XL6e come controllore principale, con moduli SmartMod IO multipli (Modbus RTU), un modulo per boiler. Il controllore usa la MicroSD per tutti gli inserimenti dati necessari e, grazie alla porta Ethernet integrata, l’intera applicazione può essere monitorata e controllata tramite Web Server o Envision RV.

Durante la prima fase di realizzazione, i nostri XL6e sono stati usati come analizzatori di gas di emissione. Questo è stato possibile connettendo sonde multiple ad ogni SmartMod IO per misurare i livelli di gas come CO, CO2 o NO, pressione e temperatura (fino ad 11 segnali). Il controllore ha scalato, calcolato e archiviato i valori nella memoria flash. Questi dati sono stati fondamentali per determinare se il processo fosse sicuro per l’ambiente o meno. La seconda fase è stata l’integrazione dell’algoritmo di controllo nel ciclo di lavorazione del bruciatore e il dosaggio degli input di ossigeno.

Cscape Demo

Il file di configurazione Cscape è composto da:

  • Configurazione Hardware (XL6e + SmartMod I/O)
  • Procedure di Scalatura (Logic Modules -> Main -> Scaling)
  • Gestione dei Valori Min/Max (Logic Modules -> Main -> Min_and_Max)
  • Procedure di Controllo (Logic Modules -> Main -> Control)
  • Gestione Allarmi (Logic Modules -> Alarms)
  • Configurazione Datalog (menu Program -> Datalog Configuration)
  • Schermate Applicazione (Overview + Alarm screens)

(Cscape 9.20 SP1 o superiore)

La soluzione Horner è stata scelta per la sua capacità di inserimento dati flessibile e potente e per le svariate opzioni di accesso remoto. Inoltre le condizioni di lavorazione (un’ampio sbalzo termico, polvere e rumore elettrico) si sarebbero rivelate troppo dure per la competizione. È stato importante anche per il team di manutenzione avere la possibilità di vedere facilmente quello che stava accadendo e determinare rapidamente i livelli di inquinamento (grazie alla buona qualità dello schermo a colori).

I benefici per il manager dello stabilimento sono evidenti. Un efficace controllo dell’ossigeno contenuto ottimizza la proporzione aria/combustibile che corrisponde ad a risparmio energetico. Il processo diventa più sicuro, perché quando un’anomalia viene rilevata, il ciclo di combustione può venire corretto. Per riassumere: corretta combustione significa risparmio di denaro e impianti più puliti e sicuri.

1