Horner APG > Applicazioni > Applicazione trattamento acque

Applicazione trattamento acque

Quando si parla di soluzioni di automazioni per le applicazioni di trattamento acque, ci sono molte opzioni possibili. Da una stazione indipendente che supervisiona una singola pompa appartenente ad un sistema di stazioni multiple più complesso con comunicazione a due vie. In questo caso, vedremo il caso di una stazione a doppia pompa, che è costantemente sondata riguardo ai dati dal sistema centralizzato SCADA.

SOLUZIONI

Il controllore che considereremo per questo compito è l’XLe, il Device Horner più compatto e con miglior rapporto qualità-prezzo sul mercato (raccomandiamo anche la versione touchscreen: XLt). In questo caso, con un una pompa sita in zona remota, non c’è bisogno di un device con schermo grande. Questa volta lo schermo sarà usato interamente per la manutenzione e per risolvere i bug. Il resto del monito sarà completamente usato per il sistema SCADA.

Ovviamente l’applicazione stessa può essere tanto avanzata quanto il programma lo richiede, ma ci sono alcune procedure chiave che la nostra applicazione dovrebbe avere: modalità manuale/automatica, gestione allarmi, comunicazione (ad esempio via GPRS) e inserimento dati locale per ridurre i tassi di sondaggio dello SCADA.

 

 

 

 

 

 

La nostra stazione pompa in modalità automatica sarà responsabile per la manutenzione dei livelli (acqua, fogna, ecc) tra il set di livelli alti/bassi. Il programma dovrebbe anche alternare il carico di lavoro, quindi l’utilizzo di entrambe le pompe è quasi uguale. Se il livello di emergenza viene raggiunto, entrambe le pompe dovrebbero essere immediatamente accese. La modalità manuale è spesso usata per la manutenzione e permette l’operazione di entrambe le pompe.

La comunicazione con la stazione principale può essere fatto in diversi modi, ad esempio tramite modem GPRS, modem radio o connessione Ethernet. Vista la località remota sito, le prime due opzioni sembrano essere le più appropriate. Il sistema centrale SCADA è responsabile, solitamente, di una dozzina di siti simili quindi deve essere presa in considerazione la velocità di connessione.

Cscape Demo

Nel file si trovano:

  • esempi di configurazione hardware (XLe + GPRS modem)
  • Panoramica della schermata (Screen 1)
  • Configurazione Datalog (menu Program -> Datalog Configuration…)
  • Configurazione della messaggistica di allarme (Screen Editor -> menu Config -> Alarm)
  • Configurazione GPRS (menu Program -> Messaging -> GPRS…)
  • Codificazione per auto mode (Logic Modules -> Main Loop Modules -> Main -> Auto_Mode)
  • Codificazione per la gestione della comunicazione (Logic Modules -> Main Loop Modules -> Comms)
  • Codificazione per la gestione degli allarmi (Logic Modules -> Main Loop Modules -> Alarms)

(Cscape 9.10B o superiore)

Si può scegliete tra quattro modelli differenti di I/O di qualsiasi serie di controllori XL. Nel caso in cui l’I/O integrato non dovesse coprire i vostri bisogno, si può sempre aggiungere un modulo dai sistemi I/O disponibili.

1