Horner OCS – il multi-tool definitivo per l’automazione.

Cos’è il controllore OCS? Informazioni tecniche.

La serie di controllori OCS è un set di controllori che combina la funzionalità di un PLC e di un HMI in un’unità singola e compatta. Il controllore offre controllo, I/O integrato e da remoto, un’interfaccia operatore e un insieme impressionante di possibilità di networking. I controllori OCS sono connessi ai macchinari tramite il pacchetto software WebMI. Questo significa che i controllori sono connessi ad internet e sono da considerare come parte dell’internet delle cose (Internet of Things, IOT).

Alcune delle caratteristiche principali che si possono trovare in un controllore OCS sono;

  • Web server gratuito e integrato
  • Uno strumento per la configurazione IEC 61131 gratuita- Cscape
  • HMI integrato e programmazione logica
  • Cyber-sicurezza
  • Sicurezza per oggetti a livello base
  • Protocolli IOT – Internet of Things
  • HTML5 e Scalable Vector Graphics (SVG)

Se volete saperne di più circa le capacità tecniche, leggete il nostro articolo quiAbbiamo anche un articolo meno recente ma pertinente, circa la gamma OCS.

Perché questo controllore è un’ottima opzione? Cosa vi permette di fare?

Ci sono molti aspetti positivi nella gamma OCS. Su tutti, la possibilità di venire configurati tramite un singolo pacchetto software. Un esempio di questo pacchetto è il WEB MI Horner. Questo lo rende un’ottima opzione per qualsiasi applicazione che utilizza un PLC.

Un controllore OCS fornisce all’utente la possibilità di controllare e monitorare il proprio macchinario da remoto, tramite laptop, telefono e tablet. La possibilità di farlo in movimento da a voi e al vostro business parecchia libertà. Ad esempio, potete lavorare su altri progetti, sapendo di poter controllare con uno sguardo il vostro macchinario. Se ci dovesse essere un qualche problema, vi arriverà un allarme istantaneo non solo per farvi sapere che c’è qualcosa che non funziona, ma cosa. Troverete più avanti in questo post esempi reali.

Da dove arriva la definizione “all in one”?

I controllori OCS sono “all in one” per i loro alti livelli di flessibilità ed adattamento. Si potrebbe dire che i controllori OCS sono i “coltellini svizzeri” del controllo macchine. La flessibilità si ritrova in numerose caratteristiche:

  1. È un controllore che può essere applicato ad una vasta gamma di industrie, ad esempio monitoraggio macchine, controllo luci e archiviazione dati. Una lista completa verrà fornita sotto. 
  2. Il controllore ha più funzionalità rispetto al PLC tradizionale, tra cui:
    1. Una interfaccia operatrice integrata
    2. Porte seriali multiple per collegare i vostri dispositivi
    3. Un protocollo di supporto ethernet estensivo
    4. Web server integrato
    5. Supporto microSD integrato
    6. Supporto per protocollo IIOT (MQTT Sparkplug)

Cliccate su “Diventa un membro Horner” per creare un nuovo account e avere accesso alle news e ai consigli Horner più recenti.

Cliccate su  “Scarica Powerpoint OCS” qua sotto per accedere al nostro Powerpoint, dove potrete trovare altri casi di studio. Ricordatevi che dovete avere un account per farlo. 

Cliccate su “Leggi di più sulle applicazioni OCS” per vedere l’ampia lista di applicazioni dei controllori.

Immaginatevi un impianto con una vasta gamma di macchinari, come ad esempio una panetteria. Alcuni di questi macchinari sono automatizzati mentre altri no. Come tutte le macchine, anche queste necessitano di supporto sotto forma di manutenzione. Con l’automazione questo supporto può venire fornito da poche persone, portando il business a risparmiare.

In questo caso, il controllore OCS non è un sostituto per i controllori sulle macchine. Piuttosto, il controllore può aiutare il business a controllare le varie macchine su un’unico schermo. Questo significa che chi controlla queste diverse macchine può identificare istantaneamente quali necessitano di riparazione. Questo può far risparmiare al business tempo e denaro facendo funzionare le macchine come devono senza dover essere controllate, permettendogli di continuare la produzione. 

Un altro grande vantaggio si ha perché chi si occupa del monitoraggio vedrà subito nello schermo se c’è un piccolo problema. Dare attenzione e manutenzione ad una macchina quando il problema è piccolo può prevenire un problema più grande in futuro. Tornando all’esempio della panetteria, se un forno funzionasse a 178° invece che 180° a causa di un piccolo malfunzionamento della ventola, questo potrebbe passare inosservato dall’occhio umano. Se non controllata, la ventola potrebbe rompersi ancora di più e non essere improvvisamente più in grado di scaldare oltre i 60°. Naturalmente con questo problema la panetteria non sarebbe in grado di cuocere bene il pane e questo porterebbe a grandi ritardi nella linea di produzione.

Le la panetteria avesse invece un controllore OCS, sarebbe in grado di vedere subito che la temperatura è scesa a 178°. Questo significa che un problema verrebbe subito identificato quando ancora piccolo, avendo quindi il minimo impatto sulla capacità della panetteria di produrre beni.

A proposito di temperatura, il controllore OCS è anche un fantastico strumento in grado di aiutare un business a controllare la temperatura prodotta dalle proprie macchine. L’OCS Horner ha la capacità di rivaleggiare con i controllori PID (Proporzionali, Integrati e Derivativi). Come i controllori PID , il controllore OCS aiuta a controllare il flusso, la pressione e la velocità a cui una temperatura viene applicata. Ma ha anche altri vantaggi.

Ad esempio, il controllore OCS ha una interfaccia molto intuitiva e può essere utilizzato come touchscreen. Questo rende molto più facile monitorare i macchinari e fare i dovuti aggiustamenti, spesso piccoli ma necessari. Molti controllori PID tradizionali sono limitati al network che supportano. Con Horner ci sono molti modi per connettere ad esempio i processori logici Rockwell, gli I/O Ethernet, i modus TCP di terze parti e i protocolli come il BACnet. Gli OCS Horner possono far collegare i cicli di temperatura con i processi di domotica.

l modello 6 di I/O trovati nei controllori OCS XL ha abbastanza I/O integrati per gestire almeno sei loop PID interamente e per utilizzare fino a 32 I/O remoti, gestibili dal controllore. 

Un esempio di utilizzo di questa applicazione potrebbe essere un inceneritore industriale. I diversi materiali necessitano di diversi tipi di temperatura applicata a pressioni differenti. Questo permette all’inceneritore industriale di massimizzare quanto può bruciare per volta, risparmiando i costi legati all’energia. 

Il controllore OCS è versatile anche per quanto riguarda il controllo dell’illuminazione. Ad esempio, con il controllore OCS l’utente può scegliere quali luci accendere e può pianificare quando determinate luci dovranno accendersi e spegnersi. I controllori OCS hanno tutti gli I/O di cui si potrebbe avere bisogno, come ad esempio per monitorate gli input analogici e analizzare l’intensità della luce per regolarla.

Un esempio pratico si può riscontrare in un ampio blocco di uffici. Con l’utilizzo di OCS e/o di WebMI sul proprio smartphone, l’utente può assicurarsi che le luci si accendano automaticamente nell’orario di arrivo del personale e che si spengano di notte, quando gli impiegati non si trovano nell’ufficio. Le stesse luci possono essere abbassate durante i mesi estivi e rafforzate in inverno, regolandosi in base alla luce naturale presente nell’edificio. Nel corso del tempo questa pratica può far risparmiare una quantità di denaro sostanziale.

L’interfaccia utente attraverso cui apportare le modifiche è di nuovo intuitiva, semplice da seguire e da utilizzare. Questi controllori possono essere utilizzati anche se le luci non sono Horner.

Indicatore allarme da remoto – Gli I/O integrati monitorano i singoli allarmi dati. I controllori inviano all’utente notifiche istantanee locali e da remoto via mail.

Sostituzione dei tasti relay fisici– I/O integrati per interfacciare o sostituire operatori ed indicatori meccanici esistenti. I controllori forniscono anche una “Interfaccia Operatrice” per sostituire i tasti meccanici. Il controllore fornice una logica integrata che permette di sostituire i relay cablati e i timer.

Conversione dei protocolli (gateway) – il controllore può lavorare con protocolli popolari multipli come:

  • Client & Server Modbus TCP/UDP
  • Device IP I/O Ethernet
  • Rockwell Logix CPU Tag Exchange
  • Server BACnet IP

Monitoraggio Serbatoi – Include archivio di dati integrato, data logging e capacità di registrare le interruzioni di comunicazione. OCS fornisce anche la possibilità di collegare ad un certo numero di sensori diversi il proprio I/O integrato e supporta interfacce di comunicazione wireless.

Conclusioni

Il controllore OCS è un controllore che si merita la definizione “all in one”. È versatile sia per quanto riguarda gli I/O, le funzioni e il vasto numero di industrie in cui può essere utilizzato. 

Vi suggeriamo di guardare anche le nostre slide su questo argomento. Se avete altre domande, potete contattare il nostro team qui.

1